Cucina tradizionale piemontese "Risotto con le ortiche"

Buongiorno amici, 
oggi giovedì l'argomento settimanale tratta della "Cucina tradizionale piemontese"
Questa settimana voglio parlarvi del Risotto con le punte di ortica:
Il Risotto con le Punte di Ortica è un primo piatto che si prepara un po' in tutto il Piemonte anche se ultimamente è stato messo in disparte.
L’ortica veniva usata dai monaci medievali come flagello per fare penitenza. Sin dai tempi remoti, se ne ricavava un tessuto fatto con i loro fusti. Questo vegetale - in forma fresca o essiccata - è un ottimo mangime per galline, conigli e mucche. 
In Piemonte, i contadini sostenevano che portando dell'ortica addosso, si era protetti da ogni maleficio.
L’ortica comune (Urtica), fa parte della famiglia delle Urticacee. E’ una pianta perenne e infestante nota per la sua capacità di produrre effetti urticanti, sua naturale difesa. Ciò è dovuto ad alcuni peli fragili e cavi che ricoprono la parte esterna dello stelo che causano infiammazione. Questa pianta, 12 ore dopo essere stata raccolta (o messa in cottura), perde l'effetto urticante e acquisisce una consistenza morbida. Il suo nome deriva dal latino "urere" (bruciare).
Le ortiche sono ricchissime di sali minerali, specialmente ferro, di fosforo, magnesio, calcio e silicio, sostanze che le rendono diuretiche e depurative; 
La ricetta del Risotto con le punte di ortica è un primo piatto che si prepara un po' in tutto il Piemonte quella che vi presento io oggi è la versione dove maggiormente si cucina, ovvero la provincia di Vercelli, la provincia del riso per eccellenza.

Ingredienti per il risotto con le punte di ortica (4 persone)
  • riso da risotto 300 g.
  • burro 100 g.
  • cipolla bionda 1
  • ortica 100 g. di punte
  • parmigiano grattugiato 50 g.
  • vino bianco secco 1/2 bicchiere
  • brodo di carne 1 litro
  • sale q.b.
Preparazione

Usando i guanti....consiglio molto utile...(quelli monouso vanno benissimo) pulite, lavate, asciugate e tritate finemente le punte di ortica. Fate  bollire piano il brodo di carne.

 
In una padella da risotto fate soffriggere in metà burro la cipolla che avrete precedentemente tagliato sottilmente. Quando la cipolla sarà dorata aggiungete le ortiche e fatele insaporire per qualche minuto.

Unite il risotto e, come sempre, fatelo tostare leggermente, mescolando con un cucchiaio di legno. Sfumate con il vino bianco e lasciatelo evaporare quindi aggiungete quattro mestoli di brodo bollente.
Continuate la cottura a fuoco sostenuto mescolando di tanto in tanto e aggiungendo il brodo quando il risotto si asciuga troppo.

Dopo 15-16 minuti il risotto dovrebbe essere cotto al dente. Aggiustate di sale a piacimento e togliete il risotto dal fuoco, mantecate subito con il rimanente burro ed il formaggio grattugiato.

Servire ben caldo in piatti riscaldati.

Commenti