musica e poesia


                             
                                                         LA MIA TURIN

-------------------------------------------------------------
BIELLA SEI BELLA
Nella vecchia soffitta
tra cocci ed arnesi
fra stracci e giornali
il silenzio riposa
sul tempo di ieri

nel distorto cassetto
della madia bacata
fra aghi e bottoni
mi riporta quel tempo
una foto ingiallita

vecchia Biella romantica
degli anni lontani
era il tempo dei sogni
e danzava la vita
con la mia gioventu'

alla vecchia stazione
davanti ai giardini
la gente scherzava
e il juke box a gettoni
suonava "only you "

maestoso il Mucrone
guardava il trenino
che arrancando saliva
e di voci e di canti
risuonava la valle

il "Biciulan" nella piana
fumando e sbuffando
avanzava pian piano
e la mondina dall'acqua
alzava la mano

il lavoro pulsava
per valli e pianure
e il giorno scorreva
ritmato e preciso
al suon di sirene

eri terra d'emigranti
cadregat e muratori
scalpellini ed imbianchini
contadini e forgiatori
eri terra di pastori

poi fruttando le risorse

che natura ti ha donato
dai tuoi fiumi hai creato
un impero del tessuto
con la lana ed il filato

con orgoglio e sacrificio
sono nate tessiture
lanifici, filature
come fiori son sbocciate
le tue alte ciminiere

hai accolto molta gente
d'ogni parte di stivale
d'ogni razza e continente
a chi invano lo cercava
hai donato un avvenire

tante volte sei caduta
con le guerre l'alluvione
con le lotte, recessione
ti sei sempre rialzata
con la forza e la passione

romantico mondo
d'un tempo lontano
scomparso pian piano
portandoti assieme
la mia gioventu'

ora vibri sei moderna
corri, fuggi...chissa' dove
sei caotica, fremente
non hai tempo per pensare
e' cambiata la tua gente

ferma un attimo la corsa 
guarda in alto il cielo azzurro
le tue valli verdeggianti 
il sorriso dei tuoi monti
la purezza delle fonti

sempre unica rimani
abbracciata dalle vette
sei un isola montana
e dall'alto la madonna
sorridendo...ti protegge

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

NUOVI ORIZZONTI 


Sembra la mano di un grande pittore
mentre disegna un quadro speciale
con i colori dell'arcobaleno
colora il cielo, un cielo sereno
           Così abbracciati restiamo a guardare
           mentre più forte ci batte il cuore

           Il sole dai monti
           colora la sera
           di strisce dorate, sfumate, leggere
           che fanno sognare
                     E nuovi orizzonti
                     possiamo scoprire
                     e un canto d'amore che nasce dal cuore
                     ci fa innamorare
           E nasce una stella
           nel cielo lassù
           ma quella più bella
           amore sei tu


                       E' così bello guardare l'imbrunire
                       quando due cuori si parlan  d'amore
                       dove il tuo sguardo innamorato
                       c'è la carezza dell'infinito
           E come un canto dolce ed arcano
           s'eleva al cielo e vola lontano
 E nuovi orizzonti
possiamo scopriree un canto d'amore che esce dal cuore
ci fa innamorare
                         E nasce una stella
                         nel cielo lassù
                         ma quella più bella
                         amore, sei tu
           ........................amore..................sei tu

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

BATTITO D'ALI

-----------------------------------------------------------------

CUORE DI MAMMA

-------------------------------------------------------------

CREDEVO FOSSE AMORE


              FOLLEMENTE CON PASSIONE MI STRINGEVI
              MI DICEVI CHE AMAVI SOLO ME
              IL TUO CORPO POI FREMENTE MI DONAVI
              ED IL TEMPO SI FERMAVA LI' CON TE
              ERA BELLI QUEI MOMENTI SENZA EGUALI
              NON IL CUORE SOLO IL CORPO MI DONAVI

              CREDEVO FOSSE AMORE QUEL CHE MI HAI REGALATO
              MA ERA SOLO UN GIOCO CHE HAI GIA' DIMENTICATO
              TOCCAVO IL PARADISO QUANDO STRINGEVO TE
              HAI SPENTO IL MIO SORRISO SENZA SAPER PERCHE'


 OR MI PARLI COME FOSSIMO STRANIERI
 E TI DONI A QUELL'ALTRA CHE NON SA
 DILLE PUR CHE FUMMO AMANTI AMANTI VERI
 DILLE PURE CHE IL TUO CUORE NON AVRA'
 QUANDO UN GIORNO SARAI STANCO CAPIRAI
 PER AMORE NON SI BRUCIA QUESTO MAI
CREDEVO FOSSE AMORE QUEL CHE MI HAI REGALATO
MA ERA SOLO UN GIOCO CHE HAI GIA' DIMENTICATO
HAI SPENTO IL MIO SORRISO SENZA SAPER PERCHE'


TOCCAVO IL PARADISO QUANDO STRINGEVO TE HAI SPENTO IL MIO SORRISO SENZA SAPER PERCHE'


TUTTO TU FAI FINIRE NEL MODO PIU' BANALE
IO CHE TI HO DATO IL  CUORE CREDEVO....... CREDEVO FOSSE AMORE
IO CHE TI HO DATO IL  CUORE ........CREDEVO CREDEVO FOSSE AMORE
------------------------------------------------------
PRIMAVERA

Guardo un nido su un ramo spogliato
supplicante  a un cielo di piombo
nell’inverno è triste il creato
ed è freddo il cuore nel mondo.
           Ma è un cuore che sogna e che spera
           Perché presto verrà…primavera.
Primavera, primavera
è tornata nei prati la viola
è fiorita in giardino la rosa
la tua vesta colora ogni cosa
           Primavera, Primavera
           è tornata la voglia d’amare
           che languiva nascosta nel cuore
           silenziosa è tornata a fiorire.
Primavera, primavera
sei la cosa più bella e più vera
e nell’aria qualcosa ci dà:
felicità……….felicità
Ora il nido ha un canto d’amore
il tuo sguardo è un cielo profondo
e sorride felice il mio cuoe
sei la gioia più grande del mondo
           Ora al cielo dirò una preghiera
           Che sia con te………..primavera
E nell’aria qualcosa ci dà
FELICITA’………FELICITA’……!

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

UN NUOVO MONDO

Piovon pesanti tante notizie

da tutti mi mezzi informativi.
Ti buttano in faccia solo disgrazie,
guerre fra stati, guerre civili. 
         E c'è chi soffre, chi muore di stenti                   
         altri che vivon felici e contenti.                    
        Tutta la gente dovrebbe ascoltare          
        solo una voce, la voce del cuore.


       Un mondo nuovo vorrei trovare
       quando al mattino rinasce il sole
       vedere i bimbi sempre giocare
      di ogni lingua, di ogni colore.          
                Un mondo nuovo fatto di pace          
                 in ogni parte di questa terra         
                 di fratellanza che tutti unisce         
                senza soprusi, senza la guerra.


      Ma perché mai la sofferenza
      quando possiamo dare speranza
      rimasta chiusa in fondo al cuore
     di ogni uomo, d' ogni colore.           
                 Alziamo gli occhi al ciel sereno           
                 non siamo nulla nell'infinito             
                 tu sei soltanto un piccolo uomo           
                 ma nei millenni non l'hai mai capito.


      Alziamo gli occhi al del sereno
      non siamo nulla nell'infinito.
      Tu sei soltanto un piccolo uomo
      ma nei millenni non l'hai mai capito.

      
      Ma perché mai......... non l'hai capito?.........!

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

DONNA AFGANA

Commenti